Contatti aziendali

Ci occupiamo di certificazione energetica nella provincia di Milano e nella provincia di Monza e Brianza.

Certificazione Energetica
corso di Porta Nuova, 15
20121 Milano
Tel. 340.6188081certificazione energetica

Per un preventivo di spesa compilare il modulo di contatto


Il certificatore energetico degli edifici


Al fine di poter redigere perizie in materia di consumo energetico degli edifici è necessario ottenere il titolo di certificatore energetico. Diventare certificatore energetico è una procedura più complessa di quanto si possa pensare poiché ogni regione ha stabilito, nonostante delle linee giuda nazionali un proprio criterio di scelta per l’ammissione dei diversi professionisti all’esercizio della professione di certificatore energetico.

Per la regione Lombardia, da sempre all’avanguardia nello sviluppo della professione di certificatore energetico, la procedura è definita con estrema chiarezza ed in particolare il certificatore energetico è quel professionista iscritto all’elenco dei soggetti certificatori, istituito presso l’Organismo di accreditamento, dotato di uno specifico titolo di studio (diploma di geometra, perito industriale, perito agrario, laura in Ingegneria, laurea in Architettura, laurea specialistica in Chimica o in Scienze Ambientali o in Scienze e Tecnologie Forestali e Ambientali o in Scienze e Tecnologie Agrarie) abilitato all’esercizio della professione e iscritto all’Ordine o al Collegio professionale. Il certificatore energetico deve inoltre aver frequentato l’apposito corso di formazione organizzato dai soggetti accreditati dalla Regione Lombardia e aver superato il relativo esame finale. Circa detti corsi esistono oggi sul mercato diverse proposte commerciali per raggiungere l’obiettivo di diventare certificatore energetico ed in particolare esistono anche corsi online che, in accordo con l’Organismo di accreditamento, permettono di completare il corso di formazione in tempi notevolmente ridotti rispetto alle 80 ore in aula imposte.

Oltre a questi requisiti, la Direttiva 2002/91/CE stabilisce che il certificatore energetico deve essere indipendente rispetto alla realizzazione dell’edificio e dei suoi componenti e agli interessi di colui che richiede la certificazione energetica. La Direttiva sopracitata pone infatti il divieto al certificatore energetico di svolgere attività di certificazione su tutti quegli immobili per i quali risulti proprietario o comunque sia stato coinvolto (sia in qualità di dipendente, socio o collaboratore che personalmente) nelle seguenti attività:

  • amministrazione dell’edificio;
  • gestione e/o manutenzione di qualsiasi impianto presente nell’edificio;
  • costruzione dell’edificio o di qualsiasi impianto tecnico in esso presente;
  • fornitura di energia all’edificio;
  • progettazione dell’edificio o di qualsiasi impianto tecnico in esso presente;
  • attività connesse alle funzioni di Coordinatore per la progettazione e per l’esecuzione dei lavori, di Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione (RSPP) o di direzione dei lavori.