Contatti aziendali

Ci occupiamo di certificazione energetica nella provincia di Milano e nella provincia di Monza e Brianza.

Certificazione Energetica
corso di Porta Nuova, 15
20121 Milano
Tel. 340.6188081certificazione energetica

Per un preventivo di spesa compilare il modulo di contatto


La certificazione energetica di palazzo condominio


Bene, siete andati dal notaio per l’atto di vendita o mentre stavate per concludere il contratto di affitto vi è stata chiesta la certificazione energetica palazzo e voi siete scesi dal pero? Non disperate, di seguito troverete tutto quello che c’è da sapere sulla certificazione energetica palazzo.

La certificazione energetica palazzo consiste in uno strumento di calcolo introdotto nella regione Lombardia a partire dal 2007, che determina la prestazione energetica dell’immobile individuando i possibili interventi di riqualificazione energetica economicamente convenienti che comunque sono facoltativi.

La certificazione energetica palazzo è un obbligo a carico del venditore o del locatore. Le parti possono comunque libere di mettersi d’accordo è dividersi le spese.

Per effettuare una certificazione energetica palazzo bisogna innanzitutto contattare un professionista abilitato alla certificazione il quale dovrà effettuare uno o più sopraluoghi e prendere nota di alcuni dati come ad esempio le dimensioni delle superfici disperdenti, la presenza o meno di vetri doppi e il tipo di caldaia. Terminato il sopraluogo il professionista, dopo aver analizzato i dati raccolti ed aver effettuato una serie di calcoli, emette un documento di certificazione energetica che attesta la prestazione energetica dell’immobile oggetto di certificazione. In pratica questo documento riporta quanto consuma l’immobile inserendolo nella c.d. classe energetica che va dalla “A+” (palazzo a bassissimo consumo energetica) alla “G” (palazzo con un consumo energetico più alto).

Non bisogna preoccuparsi se il proprio immobile rientra nella classe energetica “F” oppure “G”,  molti erroneamente credono che si vada incontro a sanzioni o si debbano sostenere degli interventi di riqualificazione energetica. Questo è assolutamente sbagliato, si tratta infatti di una semplice classificazione che non obbliga il proprietario dell’immobile a effettuare alcun tipo di intervento (quelli indicati nel documento sono infatti facoltativi) e non ha nessun impatto sulla casa o sul prezzo di vendita.

Prodotto il documento di certificazione energetica palazzo, questo deve essere protocollato presso il Comune in cui ha sede il palazzo stesso. Dato che la regione Lombardia non ha stabilito una procedura “standardizza” per la vidimazione di tali documenti, in alcuni comuni possono trascorrere anche qualche giorno prima che il documento venga protocollato, in altri, come il Comune di Milano, esso viene consegnato seduta stante.

Il documento di certificazione energetica palazzo è valido fino a 10 anni ma deve essere rinnovato se nel frattempo sono stati effettuati degli interventi di modifica dell’impianto termico. In questo caso infatti il documento di certificazione energetica palazzo effettuato prima delle modifiche non è più valido e bisogna produrne un altro.

Pena l’invalidità dell’atto, il documento di certificazione energetica palazzo deve essere all’allegato al rogito o al contratto di affitto.

La nostra società, che da anni si occupa di certificazione energetica, emette, a costi competitivi e in tempi ridotti, la certificazione energetica palazzo. Per richiedere un preventivo di spesa non esitate a contattarci.

Il palazzo è un edificio di grandi dimensioni destinato a vari usi fra cui anche quello abitativo. Il palazzo è composto da più piani e, se destinato ad uso abitativo, è formato da più appartamenti. Solitamente il palazzo è dotato anche di un garage per le macchine e di una piano riservato alle cantine.